Innovazione Aerea

Airbus e il governo del Québec diventano proprietari unici del programma A220

Print Friendly, PDF & Email

Airbus SE, il governo del Québec e Bombardier Inc. hanno concordato una nuova struttura di proprietà per il programma A220, in base al quale Bombardier ha trasferito le restanti quote di Airbus Canada Limited Partnership (Airbus Canada) ad Airbus e al governo del Québec. La transazione ha effetto immediato.

Questo accordo porta le partecipazioni in Airbus Canada, responsabile della A220, rispettivamente al 75% per Airbus e al 25% per il governo del Québec. La partecipazione del governo è riscattabile da Airbus nel 2026, tre anni dopo rispetto a prima. Nell’ambito di questa transazione, Airbus, tramite la sua consociata interamente controllata Stelia Aerospace, ha anche acquisito le capacità di produzione di pacchetti di lavoro A220 e A330 da Bombardier a Saint-Laurent, Québec.

Questo nuovo accordo sottolinea l’impegno di Airbus e del governo del Québec per il programma A220 durante questa fase di continuazione e aumento della domanda dei clienti. Da quando Airbus ha acquisito la maggioranza del programma A220 il 1 ° luglio 2018, gli ordini netti cumulativi totali per l’aeromobile sono aumentati del 64% a 658 unità alla fine di gennaio 2020.

“Questo accordo con Bombardier e il governo del Québec dimostra il nostro sostegno e impegno nei confronti dell’A220 e dell’Airbus in Canada. Inoltre, estende la nostra fidata collaborazione con il governo del Québec. Questa è una buona notizia per i nostri clienti e dipendenti, nonché per il Québec e l’industria aerospaziale canadese “, ha dichiarato Guillaume Faury, Amministratore delegato di Airbus.” Vorrei ringraziare sinceramente Bombardier per la forte collaborazione durante la nostra partnership. Siamo impegnati in questo fantastico programma di aeromobili e siamo in linea con il governo del Québec nella nostra ambizione di offrire visibilità a lungo termine all’industria aerospaziale canadese e del Québec. ”

“Sono orgoglioso che il nostro governo sia stato in grado di raggiungere questo accordo. Siamo riusciti a proteggere i posti di lavoro retribuiti e le eccezionali competenze sviluppate in Québec, nonostante le grandi sfide che abbiamo dovuto affrontare a questo proposito quando siamo entrati in carica. Abbiamo consolidato la posizione del governo nella partnership, pur rispettando il nostro impegno a non reinvestire nel programma. Optando per rafforzare la sua presenza qui, Airbus ha scelto di concentrarsi sui nostri talenti e sulla nostra creatività. La decisione di un gigante industriale come Airbus di investire di più in Québec contribuirà ad attirare altri appaltatori di prim’ordine di livello mondiale “, ha affermato il Premier del Québec, François Legault.

“Questo accordo è un’ottima notizia per il Québec e la sua industria aerospaziale. La partnership A220 è ormai consolidata e continuerà a crescere in Québec. L’accordo consentirà a Bombardier di migliorare la sua situazione finanziaria e Airbus di aumentare la sua presenza e impronta in Québec. È una situazione vantaggiosa sia per i partner privati ​​che per l’industria “, ha sottolineato Pierre Fitzgibbon, ministro dell’Economia e dell’innovazione.

Con questa transazione, Bombardier riceverà un corrispettivo di $ 591 milioni da Airbus, al netto delle rettifiche, di cui $ 531 milioni sono stati ricevuti alla chiusura e $ 60 milioni da pagare nel periodo 2020-21. L’accordo prevede inoltre la cancellazione dei warrant Bombardier di proprietà di Airbus, nonché il rilascio di Bombardier del suo futuro requisito di capitale di finanziamento ad Airbus Canada.

“Questa transazione supporta i nostri sforzi per indirizzare la nostra struttura di capitale e completa la nostra uscita strategica dall’aerospaziale commerciale”, ha dichiarato Alain Bellemare, Presidente e CEO di Bombardier, Inc. “Siamo incredibilmente orgogliosi dei numerosi traguardi raggiunti e del tremendo impatto che Bombardier ha avuto sull’aviazione commerciale industria. Siamo ugualmente orgogliosi del modo responsabile in cui siamo usciti dall’aerospazio commerciale, preservando posti di lavoro e rafforzando il cluster aerospaziale in Québec e in Canada. Siamo fiduciosi che il programma A220 godrà di una lunga e proficua corsa sotto la guida di Airbus e del governo del Québec “.

Il mercato della navata unica è un fattore trainante della crescita, che rappresenta il 70 percento della domanda futura globale prevista per gli aeromobili. Che vanno da 100 a 150 posti, l’A220 è altamente complementare al portafoglio di aeromobili a corridoio singolo esistente di Airbus, che si concentra sull’estremità superiore del business a corridoio singolo (150-240 posti).

Nell’ambito dell’accordo, Airbus ha acquisito la capacità di produzione di pacchetti di lavoro Airbus A220 e A330 da Bombardier a Saint-Laurent, Québec. Queste attività produttive saranno gestite nel sito di Saint Laurent da Stelia Aéronautique Saint Laurent Inc., una consociata di recente costituzione di Stelia Aerospace, che è una controllata Airbus al 100%.

Stelia Aéronautique Saint-Laurent continuerà la produzione della cabina di pilotaggio A220 e della produzione di fusoliera di poppa, nonché dei pacchetti di lavoro A330, per un periodo di transizione di circa tre anni presso la struttura di Saint-Laurent. I pacchetti di lavoro A220 saranno quindi trasferiti al sito Stelia Aerospace di Mirabel per ottimizzare il flusso logistico verso la catena di montaggio finale A220, anch’essa situata a Mirabel. Airbus ha in programma di offrire a tutti gli attuali dipendenti Bombardier che lavorano sui pacchetti di lavoro A220 e A330 nelle opportunità di Saint-Laurent intorno alla fase di avvio del programma A220, garantendo la conservazione del know-how, nonché la continuità aziendale e la crescita in Québec.

Alla fine di gennaio 2020, 107 aerei A220 volavano con sette clienti in quattro continenti. Solo nel 2019, Airbus ha consegnato 48 A220, con l’ulteriore accelerazione da continuare.