Innovazione Aerea

Airbus sperimenta il primo decollo completamente autonomo assistito da un sistema ottico

Print Friendly, PDF & Email

Airbus ha eseguito con successo il primo decollo completamente autonomo con sistema ottico utilizzando un aeromobile di prova della Famiglia Airbus all’aeroporto di Tolosa-Blagnac. L’equipaggio di prova, composto da due piloti, due ingegneri di volo e un ingegnere collaudatore, è decollato la prima volta intorno alle 10.15 del 18 dicembre e ha condotto un totale di 8 decolli per un periodo di quattro ore e mezza.

“L’aeromobile si è comportato come previsto durante questi importanti test. Mentre completavamo l’allineamento sulla pista, aspettando l’autorizzazione dal controllo del traffico aereo, abbiamo inserito l’autopilota”, ha dichiarato il Capitano Yann Beaufils di Airbus.  “Abbiamo spostato le leve dell’acceleratore nella posizione di decollo e abbiamo monitorato l’aeromobile. Ha iniziato a muoversi e ad accelerare automaticamente mantenendo la linea centrale della pista, all’esatta velocità di rotazione inserita nel sistema. Il muso dell’aeromobile ha iniziato a sollevarsi automaticamente per assumere l’angolo di incidenza previsto per il decollo e pochi secondi dopo eravamo in volo.”

Al posto che fare affidamento su un Instrument Landing System (ILS), l’attuale tecnologia delle apparecchiature di terra utilizzata oggi dagli aeromobili passeggeri in servizio negli aeroporti di tutto il mondo in cui la tecnologia è presente, questo decollo automatico è stato compiuto grazie alla tecnologia di riconoscimento delle immagini installata direttamente su l’aeromobile.

Il decollo automatico è una pietra miliare del progetto Autonomous Taxi, Take-Off & Landing (ATTOL) di Airbus. Lanciato a giugno 2018, ATTOL è uno dei progetti tecnologici di volo testati da Airbus per comprendere l’impatto della guida autonoma sugli aeromobili. Le prossime fasi del progetto vedranno sequenze di rullaggio e atterraggio completamente autonome con sistema ottico entro la metà del 2020.

L’obiettivo di Airbus non è quello di progredire con la guida autonoma come obiettivo in sé, ma piuttosto di esplorare le tecnologie della guida autonoma insieme ad altre innovazioni in settori quali i materiali, l’elettrificazione e la connettività. In tal modo, Airbus è in grado di analizzare il potenziale di queste tecnologie per affrontare le principali sfide industriali di domani, incluso il miglioramento della gestione del traffico aereo, la risoluzione della carenza di piloti e il miglioramento delle operazioni future. Allo stesso tempo Airbus sta sfruttando queste opportunità per migliorare ulteriormente la sicurezza degli aeromobili, garantendo al contempo il mantenimento dei livelli senza precedenti di oggi.

Sebbene queste tecnologie migliorino le operazioni di volo e le prestazioni generali degli aeromobili, i piloti rimarranno comunque al centro di tutte le procedure. Le tecnologie della guida autonoma sono fondamentali per supportare i piloti, consentendo loro di concentrarsi meno sugli aspetti tecnici e di più sui processi decisionali e sulla gestione dell’intero viaggio.