Compagnie Aeree

American Airlines e Deloitte: collaborazione per dpi al personale sanitario

Print Friendly, PDF & Email

In uno sforzo congiunto per aiutare a soddisfare la continua esigenza della nazione di forniture mediche tra l’epidemia di coronavirus (COVID-19), American Airlines e Deloitte stanno lavorando insieme per fornire forniture critiche a una zona colpita dagli Stati Uniti. Deloitte, la più grande organizzazione di servizi professionali a livello globale, sta donando i suoi crediti per voli precedentemente cancellati per il trasporto di oltre 40.000 abiti medici da Shanghai al Mount Sinai Hospital di New York City. La spedizione è partita ieri da Shanghai a bordo di uno dei voli cargo only americani.

“Stiamo tutti combattendo questo virus insieme e American è orgogliosa di sfruttare la nostra partnership aziendale di lunga data con Deloitte per fare la differenza a New York”, ha affermato Doug Parker, Presidente e CEO di American. “Grazie all’ingegnosità e alla generosità di Deloitte, queste forniture essenziali aiuteranno a salvaguardare e supportare coloro che lavorano in prima linea per prendersi cura degli altri”.

“Siamo grati di collaborare con American per aiutare a trasportare forniture mediche salvavita negli ospedali in prima linea nella crisi COVID-19”, ha dichiarato Punit Renjen, CEO di Deloitte Global. “Lo scopo di Deloitte è quello di avere un impatto che conta. Donando i nostri crediti di biglietti inutilizzati, siamo in grado di avere un piccolo ma significativo impatto nella lotta globale contro questa pandemia. ” Ad aprile, American ha consegnato 1.000 kit di servizi di bordo che sono stati distribuiti a medici e infermieri che alloggiano negli hotel della zona.

“Tutto è iniziato quando American ha contattato per vedere se avevamo esigenze di spedizione e la domanda non sarebbe potuta arrivare in un momento migliore”, ha dichiarato Mark Kostegan, Senior Vice President e Chief Development Officer di Mount Sinai Health System. “Grazie alla generosità di Deloitte e al coordinamento di American Airlines, riceveremo 40.000 abiti medici per supportare i nostri eroi della sanità in prima linea nella loro continua lotta contro questa pandemia.”

 

Lascia che il buono prenda il volo
American Airlines è impegnata a prendersi cura delle persone nel viaggio della vita e rimane dedicata a soddisfare le esigenze delle diverse comunità colpite dalla pandemia di coronavirus (COVID-19). In collaborazione con i suoi generosi clienti, American ha raccolto oltre 3 milioni di dollari per sostenere la Croce Rossa americana e i suoi volontari che sono in prima linea nella pandemia di COVID-19. Sono stati forniti kit di fornitura all’ospedale Mount Sinai di New York City; Dana-Farber Cancer Institute di Boston; e l’ospedale di ricerca per bambini St. Jude a Memphis, nel Tennessee, per supportare i professionisti medici in prima linea. American ha fornito migliaia di pacchetti di assistenza alle basi militari da condividere con le truppe messe in quarantena dopo il ritorno dallo schieramento. A seguito di un eccesso di inventario dovuto a un programma di volo ridotto, American ha contribuito con oltre 100 tonnellate di cibo alle banche alimentari in tutto il paese. I membri del team americano in diverse località, tra cui l’Aeroporto Internazionale di Dallas Fort Worth (DFW), l’Aeroporto Internazionale di Miami (MIA), l’Aeroporto di Francoforte sul Meno (FRA) e l’Aeroporto Metropolitano di Detroit (DTW), stanno cucendo maschere per i loro colleghi e membri della comunità . La compagnia aerea ha anche lavorato con il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti per operare 88 voli di rimpatrio per portare a casa oltre 8.000 cittadini statunitensi dall’estero. American ha raccolto $ 1,2 milioni attraverso il programma Change for Good dell’UNICEF nel 2019 e recentemente ha stanziato $ 460.000 di quei fondi per sostenere le attività di soccorso di COVID-19 in America Latina. American continua a operare voli di sola merce, trasportando le forniture necessarie, compresi i dispositivi di protezione individuale, in prima linea nello sforzo COVID-19.