Compagnie Aeree

American Airlines: modifica ristorazione e lounge per COVID-19

Print Friendly, PDF & Email

American Airlines sta apportando numerosi cambiamenti nel servizio e nelle politiche mentre continua a rispondere al coronavirus (COVID-19) e al suo impatto sui clienti. Queste modifiche includono la chiusura temporanea di più lounge dell’Admirals Club, la riduzione dell’interazione tra assistente di volo e cliente e la massimizzazione dello spazio tra i clienti sugli aeromobili.

Servizio di cibo e bevande ridotto
Per fornire ulteriore distanza sociale e un contatto minimo tra assistenti di volo e clienti, American offrirà opzioni limitate di cibo e bevande dal 27 marzo al 30 aprile. Il servizio ridotto sarà basato sulla lunghezza del volo e sulla destinazione. Il servizio completo riprenderà una volta stabilizzata la situazione COVID-19. American sta esplorando e prevede di rendere disponibili acqua in bottiglia e snack al gate nel prossimo futuro.

Per tutti i voli inferiori a 2.200 miglia (in genere meno di 4 1/2 ore):
L’alcol non sarà disponibile nella cabina principale. L’alcol sarà disponibile su richiesta in prima classe.
Bevande disponibili su richiesta e limitate ad acqua, bevande in scatola o succo di frutta.
Non verranno serviti snack o alimenti per l’acquisto.
I pasti non saranno offerti in prima classe.

Per tutti i voli più lunghi di 2.200 miglia (in genere più di 4 ore e mezza), inclusi i voli transcontinentali e le Hawaii:
L’alcool non verrà servito nella cabina principale e nella cabina principale tranne per i voli internazionali a lungo raggio. L’alcol sarà disponibile in prima classe.
Le altre bevande della cabina principale saranno servite come al solito.
Non verranno serviti snack o alimenti per l’acquisto. I pasti nella cabina principale saranno serviti su voli internazionali a lungo raggio.
I pasti di prima e classe business saranno serviti su un vassoio rispetto ai corsi.
American sospenderà anche il servizio di bevande prima della partenza su tutti i voli.

“I nostri assistenti di volo trascorrono la maggior parte del tempo con i nostri clienti e svolgono un ruolo fondamentale nel garantire la sicurezza e il benessere dei nostri clienti”, ha dichiarato Jill Surdek, Senior Vice President of Flight Service. “Come risultato della collaborazione con il nostro team di assistenti di volo e l’Associazione di assistenti di volo professionali, oggi stiamo adottando questi passi necessari e continueremo ad aggiornare le nostre politiche in risposta alle indicazioni del CDC.”