Compagnie Aeree

Austrian Airlines accoglie con favore la risoluzione delle restrizioni di viaggio

Print Friendly, PDF & Email

A partire dal 16 giugno, le precedenti restrizioni di ingresso dell’Austria per 31 paesi europei non sono più applicabili. Lo ha annunciato nei giorni scorsi il ministro degli affari esteri austriaco Alexander Schallenberg. Pertanto, è chiaro che il piano di volo di riavvio di Austrian Airlines può essere eseguito come previsto, con alcune eccezioni. A partire dalla prossima settimana, il vettore aereo austriaco decollerà per 36 destinazioni in Europa, tra cui Amsterdam, Berlino, Bruxelles, Parigi o Zurigo. I primi voli per Kiev, Londra, Milano e Stoccolma dovranno essere posticipati da metà giugno a inizio luglio a causa dei divieti di sbarco prolungati. Da quel momento in poi verranno aggiunte ulteriori destinazioni, tra cui voli a lungo raggio per Bangkok, Chicago, New York e Washington, nonché charter per le vacanze in Grecia. Questi in particolare sono sempre più richiesti dalle persone che vogliono viaggiare in vista dell’estate.

“Accogliamo con favore la decisione del governo federale”, afferma Andreas Otto della CCO di Austrian Airlines. “Annuncia il ritorno alla libertà di viaggio all’interno dell’UE. Stiamo ricevendo sempre più richieste dal settore delle agenzie di viaggio per le vacanze estive al mare”.

Sul sito web di Austrian Airlines, i passeggeri troveranno informazioni aggiornate sui viaggi in periodi di coronavirus, orari dei voli, requisiti di maschera, regole di ingresso o di nuova prenotazione. Le informazioni sono aggiornate su base continuativa.