Compagnie Aeree

Austrian Airlines, obbligo mascherina su tutti i voli

Print Friendly, PDF & Email

Dopo una pausa di circa 90 giorni, Austrian Airlines ha ripreso le operazioni di volo di linea oggi con il suo volo iniziale per Monaco di Baviera in partenza da Vienna alle 6:30. Oltre a riavviare i voli, il vettore rosso-bianco-rosso austriaco ha anche presentato misure progettate per proteggere la salute di passeggeri e dipendenti. C’è un messaggio di fondo in proposito: l’allontanamento fisico, ove possibile, e le maschere protettive devono essere indossate a bordo di tutti i voli, con effetto immediato.

L’obbligo di indossare fa anche parte delle Condizioni generali di trasporto

L’obbligo di indossare mascherine imposte da Austrian Airlines si applica a tutti i voli e in contatto diretto con i dipendenti Austrian Airlines, anche a terra. A tutti i passeggeri è richiesto di portare le proprie maschere protettive naso-faccia. I bambini di età inferiore ai sei anni sono esenti dall’obbligo della maschera. Ciò è stato anche specificato nelle Condizioni generali di trasporto. L’aeroporto di Vienna ha inoltre imposto ai passeggeri l’obbligo di indossare maschere facciali in tutti i terminal. In generale, si raccomanda a tutti i passeggeri di indossare maschere protettive durante l’intero viaggio – dalla strada per l’aeroporto fino all’arrivo a destinazione – e di mantenere continuamente una distanza minima dalle altre persone.

A tale scopo, l’aeroporto di Vienna ha già installato appositi contrassegni e indicazioni sulla distanza. I pannelli in plexiglas (“protezioni starnuti”) sono stati montati sui contatori e sono stati installati distributori di disinfettanti. Inoltre, i passeggeri vengono regolarmente informati tramite annunci della necessità di mantenere una distanza fisica minima di almeno un metro. Julian Jäger, membro del consiglio di amministrazione dell’aeroporto di Vienna, ha commentato: “Sono lieto che Austrian Airlines stia riprendendo i voli di linea e che saremo in grado di concentrarci di nuovo sulle operazioni di volo insieme. Insieme abbiamo già adottato numerose misure per garantire sicurezza dei nostri passeggeri e dipendenti. Nel fare ciò, stiamo anche rispettando le raccomandazioni sulla sicurezza dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA), che sta già lavorando allo sviluppo di standard internazionali ed è quindi un pioniere in Europa. ruolo attivo in questo settore e l’aeroporto di Vienna è recentemente diventato un aeroporto di prova dell’EASA “.

Dovrebbero essere utilizzate le opzioni di check-in e imbarco senza contatto
Austrian Airlines consiglia a tutti i passeggeri di effettuare il check-in online dalle loro case. Chiunque desideri effettuare il check-in del bagaglio può farlo anche senza contatto fisico con gli altri, utilizzando i “dispositivi di riconsegna del bagaglio automatico” all’aeroporto di Vienna. I passeggeri continueranno a essere autorizzati a portare con sé il bagaglio a mano a bordo dei voli della compagnia aerea nazionale rosso-bianco-rosso. Tuttavia, i passeggeri che non hanno realmente bisogno del loro bagaglio a mano con loro a bordo dovrebbero approfittare sempre più dell’opzione di check-in del bagaglio. Ciò è possibile gratuitamente e accelererà anche il processo di imbarco. L’imbarco senza contatto è possibile anche utilizzando le porte di imbarco rapido. A tal fine, i passeggeri devono solo scansionare le loro carte d’imbarco. Austrian Airlines farà affidamento sull’imbarco in piccoli gruppi in futuro per garantire l’adesione alle regole di distanza fisica. Se gli autobus vengono utilizzati per salire a bordo dell’aeromobile, il numero di passeggeri trasportati su ciascun autobus sarà notevolmente ridotto.

Filtri e purificazione dell’aria
Ogni passeggero riceverà una salvietta disinfettante al momento dell’imbarco sull’aeromobile. I passeggeri saranno seduti su tutto l’aeromobile con la massima distanza possibile se l’utilizzo della capacità lo consente. Inoltre, a bordo dei voli vengono utilizzati i cosiddetti “filtri HEPA” (assorbitori di particelle ad alta efficienza). Questi dispositivi rimuovono il 99,9 percento di tutti i virus, batteri e particelle dall’aria. Lo scambio di aria avviene ogni tre minuti, nel qual caso l’aria è composta per il 60% di aria fresca e per il 40% di aria di ricircolo purificata dai filtri HEPA. Lo schema di flusso dell’aria avviene solo in verticale, il che significa che non c’è diffusione dell’aria tra le singole file di sedili.

“La sicurezza è sempre la massima priorità di Austrian Airlines e include la protezione della salute. Per questo motivo, abbiamo sviluppato un concetto di protezione in collaborazione con l’aeroporto di Vienna e gli esperti medici, che copre l’intera catena di viaggio. Sono convinto che ciò ci consentirà di raggiungere un equilibrio ideale tra sicurezza e assistenza ”, spiega Alexis von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines.