Compagnie Aeree

Austrian prolunga il lavoro a breve termine

Print Friendly, PDF & Email

A causa degli sviluppi globali in relazione al Coronavirus e delle continue restrizioni ai viaggi, Austrian Airlines sta estendendo il modello di lavoro a breve termine per i suoi 7.000 dipendenti di un ulteriore mese fino al 19 maggio 2020.

I dipendenti di Austrian Airlines lavorano a breve dal 20 marzo 2020, inizialmente per un mese. Ciò era diventato necessario dopo il forte calo della domanda dovuto al Coronavirus, che costrinse l’Austria a sospendere temporaneamente le sue operazioni di volo il 18 marzo 2020.

La compagnia aerea rosso-bianco-rosso sta già lavorando al suo nuovo inizio dopo la crisi. Tuttavia, non è ancora prevedibile una data esatta. Per questo motivo, la società ha concordato, in coordinamento con i comitati aziendali, di prolungare il lavoro a breve termine per un altro mese.

I cardini del modello di lavoro a breve termine “Corona” rimangono invariati e continuano a prevedere una riduzione dell’orario di lavoro fino a un minimo del 10 percento, garantendo al contempo il pagamento fino al 90 percento degli stipendi dei dipendenti. La differenza sarà coperta da AMS finanziamenti o da Austrian Airlines. A seconda dell’ulteriore sviluppo della situazione, il lavoro a breve termine può essere prolungato di ulteriori mesi, mentre la durata massima possibile del lavoro a breve termine “Corona” è di sei mesi.

CEO Alexis von Hoensbroech: “Il modello di lavoro a breve termine ci aiuta a superare questa crisi nel miglior modo possibile. Tuttavia, il nostro obiettivo rimane invariato: non appena possibile, vogliamo ricominciare a volare. Anche se lo farà resta ancora molto da fare per una nuova normalità, ci stiamo già preparando con piena forza “.