Innovazione Aerea

Boeing ha stipulato un contratto per costruire fasi missilistiche per le missioni Artemis della NASA

Print Friendly, PDF & Email

La NASA e Boeing hanno siglato un contratto per la produzione di 10 fasi principali del sistema di lancio spaziale e fino a otto fasi superiori di esplorazione per supportare la terza attraverso la dodicesima missione Artemis.

Nel contratto possono essere ordinate fino a 10 fasi principali aggiuntive, sfruttando manodopera attiva, materiali e risorse delle strutture e efficienze della catena di approvvigionamento per risparmi di produzione.

SLS è il razzo di esplorazione dello spazio profondo della NASA che lancerà gli astronauti nel veicolo dell’equipaggio Orion da 27 tonnellate, più il carico, dalla Terra alla Luna e infine su Marte. Boeing è il principale appaltatore per il core stage, l’avionica e le variazioni del razzo. Il razzo è progettato per essere evolutivo per missioni oltre la luna.

“Apprezziamo molto la fiducia che la NASA ha riposto in Boeing per consegnare questo razzo spaziale profondo e la loro approvazione dell’approccio del nostro team per affrontare questa sfida tecnologica e produttiva senza precedenti a sostegno del programma Artemis della NASA”, ha affermato Jim Chilton, vicepresidente senior di Boeing’s Space e lancio divisione.

“Insieme a una rete nazionale di fornitori impegnati e innovativi consegneremo il primo palcoscenico principale alla NASA quest’anno per Artemide I”, ha aggiunto Chilton. “Questo team sta già implementando le lezioni apprese e le pratiche innovative dalla prima build per produrre un secondo core fase più efficiente della prima. Ci impegniamo a migliorare continuamente mentre eseguono questo nuovo contratto “.

Boeing ha progettato, sviluppato, testato e costruito il primo core stage SLS nell’ambito del contratto originale NASA Stages, tra cui la ristrutturazione dell’area produttiva dell’azienda presso il Michoud Assembly Facility (MAF) a New Orleans, la costruzione di versioni di prova delle strutture SLS e la progettazione di una maggiore efficienza , attrezzature moderne, il tutto rispettando rigorosi standard di sicurezza e qualità per il volo spaziale umano. La seconda fase principale è contemporaneamente in produzione presso MAF.

Boeing lo scorso anno ha consegnato il primo stadio superiore, il sistema di propulsione criogenica ad interim, costruito dalla United Launch Alliance a Decatur, in Alabama, per la versione Block 1 del veicolo evolutivo. Il più potente progetto Exploration Upper Stage per la versione Block 1B è in fase di sviluppo, mentre la struttura MAF è in fase di preparazione per tale build.

SLS è l’unico razzo che può trasportare l’Orione e il carico necessario oltre l’orbita terrestre in una singola missione, rendendolo una capacità critica per il programma Artemis nello spazio profondo della NASA.

“Boeing ha implementato tecnologie di produzione avanzate per la progettazione, il test e la produzione delle fasi principali, che renderanno la produzione della fase principale e lo sviluppo della fase superiore più veloci, più efficienti e più sicuri”, ha affermato John Shannon, vicepresidente della Boeing e Space Launch System responsabile del programma. “La natura evolutiva del razzo ci consentirà di integrare nuovi progressi nei materiali e nelle tecnologie di produzione mentre avanziamo sulla Luna e su Marte.”