Compagnie Aeree

British Airways, rimpatri dall’India

Print Friendly, PDF & Email

British Airways sta facendo volare migliaia di cittadini del Regno Unito che sono stati bloccati in India a causa della crisi Covid-19 nel Regno Unito questa settimana.

La compagnia aerea ha già trasportato indietro migliaia di viaggiatori nell’ambito di 65 voli di salvataggio che hanno operato o sono previsti per operare nei prossimi giorni da destinazioni in tutto il mondo. Ciò avviene attraverso accordi con operatori di viaggio tra cui compagnie di crociera e autorità nazionali, nonché parte di uno sforzo continuo tra British Airways e Foreign & Commonwealth Office (FCO) per riportare le persone a casa dalle città di tutto il mondo. La compagnia aerea trasporta inoltre centinaia di tonnellate di forniture essenziali, compresi medicinali e dispositivi di protezione individuale (DPI) nel Regno Unito attraverso IAG Cargo.

Altri voli dall’India al Regno Unito continuano questa settimana.

In India la compagnia aerea sta servendo 11 aeroporti in tutto il paese con partenze di volo speciali per un periodo di due settimane. I voli stanno decollando da Delhi, Mumbai, Hyderabad, Bangalore, Chennai e la compagnia aerea ha inoltre esteso le sue operazioni per servire altre città tra cui Goa, Amritsar, Calcutta, Ahmedabad, Kochi e Thiruvananthapuram. Lo sforzo di rimpatrio è stato una collaborazione tra il Regno Unito e le autorità del governo indiano, British Airways e le squadre aeroportuali sia in Gran Bretagna che in India

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “È un onore sostenere gli sforzi di rimpatrio del governo e far volare una piccola flotta di aerei per riportare i britannici bloccati nel Regno Unito. Quando le famiglie salgono a bordo del nostro aereo e ci dicono quanto sia emozionante tornare a casa, ci ricorda perché il lavoro che stiamo svolgendo è ancora così importante. Siamo estremamente orgogliosi dei nostri colleghi che continuano a lavorare con tale dedizione e impegno attraverso questa crisi per far volare persone e forniture essenziali in tutto il mondo. ”

Il Ministro di Stato per l’Asia meridionale e il Commonwealth, Lord (Tariq) Ahmad di Wimbledon, ha dichiarato: “Sappiamo che questo è un momento difficile per i viaggiatori britannici in India e siamo lieti di aver collaborato con compagnie aeree, tra cui British Airways, per riportarli a casa.

“Questa è un’operazione enorme e logisticamente complessa, e stiamo lavorando instancabilmente con il governo indiano e le autorità statali per aiutare più viaggiatori britannici a tornare a casa”.