Compagnie Aeree

British Airways sperimenta veicoli senza conducente a Heathrow per ridurre i ritardi per i clienti

Print Friendly, PDF & Email

Come parte del suo investimento di £ 6,5 miliardi in corso per i clienti, British Airways sta sperimentando veicoli per bagagli autonomi e privi di emissioni nella sua casa di Heathrow, per aiutare la compagnia aerea a migliorare ulteriormente la puntualità e partire ogni volo in tempo.

British Airways opera attualmente fino a 800 voli al giorno da e per Heathrow, trasportando avanti e indietro circa 75.000 bagagli tra le sue sale per i bagagli e gli aerei.

Ora, in quella che si ritiene sia la prima mondiale, la compagnia aerea, in collaborazione con l’aeroporto di Heathrow e lo specialista di veicoli autonomi, Aurrigo, sta sperimentando veicoli per bagagli senza conducente, noti come carrelli.

Trasportando fino a 40 bagagli in un viaggio, i carrelli senza conducente utilizzano la più recente tecnologia di navigazione per memorizzare il campo di volo per determinare il percorso più breve per il trasporto dei bagagli. A differenza dei veicoli attuali, i nuovi carrelli autonomi partiranno per l’aeromobile non appena ognuno sarà pieno, accelerando il processo di caricamento dell’aeromobile. Oltre a migliorare l’efficienza operativa, la prova fa anche parte del più ampio impegno ambientale della compagnia aerea per eseguire un’operazione lato volo senza emissioni.

Il direttore degli aeroporti di British Airways, Raghbir Pattar, ha dichiarato: “Siamo sempre alla ricerca di modi per migliorare l’efficienza e modernizzare le nostre operazioni per garantire che stiamo consegnando i bagagli da e verso i nostri aerei in tempo e senza indugio.”

David Keene, Amministratore delegato di Aurrigo, ha aggiunto: “Questo è un altro fantastico esempio di innovazione e ingegneria britannica. I nostri pod senza conducente sono ora operativi in ​​tutto il mondo e il lavoro con IAG, BA e l’aeroporto di Heathrow mostra come una tecnologia simile può essere utilizzata in un settore completamente diverso per ottenere risultati significativi.

Chris Garton, Chief Operating Officer dell’aeroporto di Heathrow, ha dichiarato: “Siamo lieti di provare nuove tecnologie che renderanno il nostro aeroporto più efficiente, sicuro e sostenibile. Significativi progressi sono stati fatti con i veicoli senza conducente e queste prove ci aiuteranno a fornire l’infrastruttura necessaria per essere all’avanguardia di questa tecnologia. ”

In caso di successo, i carrelli potrebbero trasportare i bagagli dei clienti da e verso l’aeromobile entro il 2021.

British Airways gestisce già veicoli Mototok telecomandati a emissioni zero a Heathrow per respingere tutti i suoi voli a corto raggio e sta testando i dispositivi per i voli a lungo raggio. Questi veicoli sono alimentati dalla fornitura di energia elettrica rinnovabile al 100% di Heathrow, risparmiando 7.400 tonnellate di C02 ogni anno rispetto ai rimorchiatori per bagagli tradizionali. La compagnia aerea gestisce anche taxi elettrici ecocompatibili per il trasporto di clienti premium in transito tra i loro voli in arrivo e in partenza.