Innovazione Aerea

Emirates ordina 30 Boeing 787 in occasione del Dubai Airshow 2019

Print Friendly, PDF & Email

Emirates, la compagnia aerea internazionale più grande al mondo, ha annunciato oggi di aver siglato un accordo per l’acquisto di 30 aeromobili Boeing 787-9, per un valore totale 8,8 miliardi di dollari.

L’accordo prevede che le consegne inizieranno da maggio 2023 e proseguiranno per i successivi 5 anni. Nelle prossime settimane Emirates discuterà inoltre con Boeing in merito allo stato delle consegne dei B777X. L’ordine siglato in occasione del Dubai Airshow 2019 porta a 126 il numero di aeromobili ordinati dalla Compagnia emiratinaa Boeing.

Lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente e CEO di Emirates, ha firmato l’accordo con Stanley Deal, Presidente e CEOdi Boeing Commercial Airplanes. Si tratta del secondo ordine effettuato nell’arco della settimana da Emirates che, lunedì, aveva siglato un accordo da 16 miliardi di dollari con Airbus per la fornitura di 50 A350. A seguito dell’accordo con Boeing, sale a 24,8 l’ammontare degli investimenti nella flotta effettuati da Emirates in occasione del Dubai Airshow 2019.

Lo sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum ha commentato: “Siamo lieti di annunciare questo accordo con Boeing. Si tratta di un investimento importante, che ci consente di essere in linea con gli obiettivi futuri di Emirates per quanto riguarda la flotta e la rete. Potremoraggiungere le destinazionisfruttando una maggiore flessibilità, mentre continuiamo a sviluppare e far crescere il nostro network globale. Un investimento che rispecchia gli sforzi di Emirates nell’offrire i migliori servizi di trasporto aereo ai nostri clienti.

“I B787 completeranno la nostra flotta, aumentando la nostra flessibilità operativa in termini di capacità, portata e capillarità e ci consentiranno di mettere in collegamento nuove città. Inoltre, siamo lieti di ribadire il nostro impegno nel programma che coinvolge il Boeing 777X, velivolo che non vediamo l’ora di mettere in servizio”.

Siamo molto felici di aver finalizzato questo ordine con una delle compagnie aeree più importanti del mondo” – ha commentato Stanley Deal. “L’accordo consentirà ad Emirates di poter operare con il 787 Dreamliner e il 777X, che rappresentano la combinazione di velivoli wide-body più efficiente dell’industria. È un onore continuare a collaborare con Emirates, una partnership che ci consente di sostenere la nostra forza lavoro e supportare i nostri fornitori”.

Emirates rappresenta un potente motore per l’industria aerospaziale americana. Sfruttando il moltiplicatore dei posti di lavoro previsto dal Dipartimento del Commercio USA (5.200 posti per ogni miliardo di esportazioni nel settore aerospaziale), tale accordo creerà e supporterà oltre 45.000 posti di lavoro. Un incremento che coinvolgerà non solo Boeing ma anche altri fornitori e PMI.

La partnership tra Emirates e Boeing dura da decenni e la Compagnia aerea emiratina è il più grande operatore di B777 al mondo, con 155 velivoli in servizio ogni giorno.

Attualmente Emirates gestisce una flotta di velivoli moderni ed efficienti, che comprende il famoso Boeing 777 e l’iconico A380, il gigante dei cieli. Dal suo hub di Dubai la compagnia raggiunge 150 destinazioni in tutto il mondo, offrendo ai viaggiatori la pluripremiata esperienza di volo e servizi di terra da primo della classe.