Curiosità

Estate nel tiranese: ripartono le attività sportive per un mix perfetto tra bike e natura

Print Friendly, PDF & Email
La località di Tirano si fa trovare pronta a ripartire per poter trascorrere una stagione estiva all’insegna del bike e delle attività all’aria aperta, sostenendo e promuovendo ora più che mai il proprio territorio e dando l’opportunità ai turisti di passare vacanze e vivere esperienze a stretto contatto con la natura circostante, ricca di luoghi da scoprire e da esplorare.
Da sempre considerato come lo scenario perfetto per gli amanti delle due ruote sia della mountain bike che del ciclismo da strada, il tiranese, offre numerosi percorsi, immersi nello straordinario paesaggio circostante, che sono l’ideale sia per una pedalata tranquilla sia per l’allenamento di chi di questo sport ne ha fatto una vera e propria passione. Per ripartire alla grande in vista dell’avvicinarsi delle vacanze estive, Tirano si fa trovare pronto all’affluenza dei turisti su due ruote, aprendo al pubblico il Passo del Mortirolo, salita conosciuta in tutto il mondo grazie al Giro d’Italia, e alla riapertura dei servizi, promossi dal Consorzio Turistico Media Valtellina, presenti al Passo che mettono a disposizione dei ciclisti i servizi igienici, il conta bici e la stazione di ricarica E-Bike Erica consentendo così di ricaricare non solo le biciclette elettriche ma anche gli  smartphone e i cellulari.
Tra i sentieri e i percorsi aperti volti alla scoperta del territorio valtellinese ci sono anche la Via dei Terrazzamenti, un percorso ciclo-pedonale lungo 70 Km che collega Morbegno a Tirano, ad una quota compresa tra i 300 e i 700 metri che si fa strada tra il paesaggio dei vigneti e le cantine storiche valtellinesi, e il Sentiero Valtellina un itinerario ciclo-pedonale che si sviluppa lungo le bellezze verdeggianti del fiume Adda tra Colico e Bormio, con una distanza complessiva di 114 km per respirare a pieno l’aria limpida e pulita di montagna.