Innovazione Aerea

I nuovi satelliti Boeing 702X offrono un’esclusiva flessibilità multi-missione

Print Friendly, PDF & Email

Boeing ha presentato la sua famiglia di satelliti definiti da software 702X, evidenziando una variante da 1.900 kg per l’orbita geosincrona. La tecnologia 702X consente agli operatori di adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato allocando dinamicamente la larghezza di banda.

Il 702X si basa sul successo esistente di Boeing con i satelliti serie 702. La piattaforma 702X incorpora un design maturo, con una versione in orbita terrestre media già in produzione. I processi di produzione avanzati riducono drasticamente i costi e pianificano i rischi, consentendo al contempo di consegnare 702X ai clienti entro tre anni.

I satelliti 702X consentiranno agli operatori di distribuire capacità a una varietà di utenti finali, collegando aziende, navi, aerei, veicoli autonomi e utenti di Internet a banda larga in tutto il mondo. “I satelliti sono e continueranno ad essere parte integrante della nostra società basata sui dati”, ha affermato Eric Jensen, vicepresidente delle vendite globali e del marketing, Satelliti commerciali Boeing. “702X offre ai nostri clienti gli strumenti necessari per evolvere con il mercato.”

702X è oggi disponibile per i clienti. Boeing stima che la prima variante geosincrona 702X sarà operativa dal 2022.