Istituzioni

IATA e Star Alliance estendono la cooperazione per migliorare l’esperienza dei passeggeri

Print Friendly, PDF & Email

International Air Transport Association (IATA) e Star Alliance hanno rinnovato la collaborazione inerente la verifica dei documenti dei passeggeri al fine di migliorarne l’esperienza di viaggio. In occasione della cerimonia in cui è stato siglato l’accordo, che si è tenuta a Seoul nel corso del 75° Annual General Meeting di IATA, Star Alliance e IATA hanno concordato che la soluzione Timatic AutoCheck di IATA continuerà a fornire l’Automated Document Check (ADC) ai vettori membri di Star Alliance.

Il Timatic AutoCheck di IATA consente ai passeggeri di Star Alliance di effettuare il check-in ai banchi di accettazione in aeroporto oppure online per verificare che, prima della partenza, i documenti di viaggio siano validi e completi per l’intero viaggio, inclusi tutti i punti di transito.

Questo offre numerosi e importanti vantaggi:

  • Prevenire che ai passeggeri venga negato l’ingresso in un Paese, al loro arrivo, a causa di documenti mancanti o non validi; una situazione imbarazzante e stressante
  • Consentire un’esperienza fluida quando il viaggio è multi-vettore. I passeggeri non avranno più bisogno di passare attraverso i vari punti di controllo per far verificare a più riprese i propri documenti di viaggio nei diversi punti di transito
  • Evitare che i vettori debbano pagare sanzioni dovute alla non ammissibilità dei passeggeri

Jeffrey Goh, CEO di Star Alliance, ha dichiarato: “L’accordo segna un’ulteriore  pietra miliare nella nostra strategia, volta a migliorare l’esperienza di viaggio dei passeggeri, in particolare di coloro che effettuano viaggi multi-vettore. La nostra partnership con IATA finalizzata a estendere la collaborazione anche alla verifica dei documenti dei passeggeri mediante l’utilizzo del Timatic AutoCheck di IATA per supportare la nostra comprovata soluzione dell’ADC contribuirà a garantire una fluida esperienza di viaggio ai 775 milioni di passeggeri dei nostri vettori membri, una priorità che è alla base del nostro riposizionamento strategico”.

La trasformazione digitale è essenziale per soddisfare oggi e anche in futuro le aspettative in continua evoluzione dei passeggeri. La scelta di Timatic da parte di Star Alliance offrirà ai propri clienti un’esperienza migliore“, ha dichiarato Alexandre de Juniac, Director General e CEO di IATA.

Didascalia Foto (da sinistra a destra): Il Direttore Generale e CEO di IATA, Alexandre de Juniac e il CEO di Star Alliance Jeffrey Goh siglano l’accordo congiunto sul Timatic Automated Document Check

Informazioni su Star Alliance: Star Alliance è stata fondata nel 1997 come la prima vera alleanza tra compagnie aeree a livello mondiale per offrire ai passeggeri una rete globale di collegamenti e una confortevole esperienza di viaggio. Sono numerosi i riconoscimenti ricevuti e che sanciscono la sua importanza sul mercato, quali l’Air Transport World Market Leadership Award e la qualifica di Best Airline Alliance da parte di Business Traveller Magazine e di Skytrax. Queste le compagnie aeree facenti parte dell’alleanza: Adria Airways, Aegean Airlines, Air Canada, Air China, Air India, Air New Zealand, ANA, Asiana Airlines, Austrian, Avianca, Avianca Brasil, Brussels Airlines, Copa Airlines, Croatia Airlines, EGYPTAIR, Ethiopian Airlines, EVA Air, LOT Polish Airlines, Lufthansa, Scandinavian Airlines, Shenzhen Airlines, Singapore Airlines, South African Airways, SWISS, TAP Air Portugal, THAI, Turkish Airlines e United. Attualmente Star Alliance opera oltre 19.000 voli giornalieri verso oltre 1.300 aeroporti in 194 Paesi. Ulteriori voli di collegamento sono offerti dal Connecting Partner di Star Alliance Juneyao Airlines.