Compagnie Aeree

Intervista esclusiva a Valeria Rebasti (Country manager Volotea) – 1a parte

Print Friendly, PDF & Email

Come Vi avevamo preannunciato venerdì scorso, oggi pubblichiamo la prima parte dell’intervista a Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

La ringraziamo per aver accettato la nostra richiesta ed estendiamo i ringraziamenti al solerte e cortese ufficio stampa che ha fatto da tramite.

La seconda parte dell’intervista sarà pubblicata mercoledì alle ore 9.

 

Dottoressa Rebasti, molti le riconoscono una spiccata professionalità nel suo campo. La sua è una bella storia professionale, probabilmente unica in Italia. Ce la descrive brevemente?

Ho iniziato a lavorare nel settore del turismo nel 1999 come Sales & Marketing Executive di Go Fly, la low cost di British Airways; erano gli esordi delle compagnie aeree a basso costo e, in Italia, c’era un mercato da costruire partendo da zero. Sono stati anni davvero molto intensi e stimolanti ma, allo stesso tempo, anche molto divertenti. Ho fatto, poi, un anno in EasyJet (a seguito dell’acquisizione di Go) e, quindi, ho seguito il passaggio del brand da Go aEasyJet nel 2002/2003.Dopo di che sono passata a un’altra start up del mondo aereo, Jet2.com, dove per 7 anni ho seguito i mercati europei (Italia, Francia, Spagna e Olanda), accumulando esperienze sempre nuove.Dopo una breve parentesi in Mapfre, dove ho lavorato al lancio della loro assicurazione viaggi, sono approdata in Volotea nel 2012, dall’inizio delle attività. Volotea è stata sin da subito una grande passione, un’esperienza totalizzanteche ha richiesto molti sacrifici eimpegno, ma che mi ha dato – e continua a darmi–grandi soddisfazioni.6 basi in Italia per un totale di 20 aeroporti serviti sul nostro territorio, a cui si aggiungonouna base ad Atene e anche i mercati del Sud-Est Europa, mi occupano a tempo pieno e non mi lasciano certo tempo per annoiarmi😊.

 

Qual è la politica del prezzo in Volotea, anche in rapporto ai servizi offerti e a Megavolotea?

Il nostro obiettivo è offrire sempre tariffe basse, pur mantenendo un livello di qualità ineccepibile.In particolar modo, i clienti Megavolotea hanno accesso a tariffe speciali- esclusive e anticipate – sulla prenotazione dei voli, sui bagagli e sulla scelta del posto. Con Megavolotea, poi, sono disponibili sconti per cambiare volo, supporto personalizzato e tanti altri vantaggi da poter sfruttare tutto l’anno.

 

Volotea sta passando da Boeing 717 ad Airbus 319. Avete in programma di passare ad una macchina superiore (es. Airbus 320 Neo)?

L’Airbus A319 è il modello di aeromobile che abbiamo scelto per la nostra crescita e che ci consente di aumentare del 25% la capacità di trasporto e di operare rotte più lunghe. Entro il 2022 puntiamo a diventare una compagnia aerea che utilizzerà esclusivamente Airbus. L’anno prossimo, inoltre, grazie ai 5 aeromobili Airbus A319 che si aggiungeranno alla nostra flotta, offriremo 53 nuove rotte per una line-up di 346 collegamenti a corto raggio con tariffe competitive, tra più di 90 medi e piccoli aeroporti in 14 Paesi. Al momento, possiamo contare su 38 aeromobili, basati in 16 città europee.

 

Aderite a programmi plastic free o avete intenzione di farlo? C’è l’idea di puntare sul green o sui biocarburanti in futuro?

Al momento abbiamo adottato, nei nostri uffici, una policy plastic free, abolendo l’utilizzo di plastica, e stiamo collaborando con DΔNTE a un progetto a lungo termine per la configurazione di un piccolo velivolo ibrido-elettrico all’avanguardia, adatto a operare nel prossimo decennio rotte molto corte, ad oggi inesistenti.

CONTINUA…