Curiosità

Isole Cook, free paradise

Print Friendly, PDF & Email

Lo scorso 16 aprile, il Primo Ministro Henry Puna ha dichiarato l’Arcipelago delle Cook, situate nel cuore della Polinesia Neozelandese, proprio a metà strada tra la Nuova Zelanda e le Hawaii, “ZONA LIBERA da COVID-19”. Il merito di un risultato così straordinario è del lavoro eccezionale di tutela, informazione e sanificazione realizzato sia dalla comunità che dal settore privato, che da parte del Governo. Un lavoro che oggi ha fatto sì che questo angolo di Paradiso sia intatto, sano e, appunto, free-Covid.

In questo periodo è stato ed è fondamentale, per la popolazione delle Cook restare unita, condividere le risorse e garantire che tutti siano ben informati. Portavoce della campagna internazionale di promozione e informazione durante la crisi sono le due Aunties locali, Nane e Lydia, ambasciatrici a Rarotonga dei 3 Kia Orana Values, valori che hanno fatto la differenza nella difesa del piccolo e fragile paradiso polinesiano:

Kia Orana significa “Possa tu vivere una vita lunga e appagante” e rappresenta sia una benedizione che un desiderio di buona fortuna;
Mana Tiaki: Tiaki significa custode o guardiano e Mana si traduce in influenza o potere. Da qui la responsabilità di tutelare queste isole con uno scopo sacro, preservandone la cultura ed il patrimonio ambientale per le generazioni future.
Meitaki significa “tutto va bene” e “grazie”, è così che i locali condividono la loro felicità.

Queste adorabili Aunties si stanno facendo strada nella comunità per diffondere lo Spirito di Kia Orana in lungo e in largo, anche grazie ad una serie di messaggi d’ispirazione e video divertenti per aiutare tutti a rimanere motivati ed ottimisti durante questi tempi difficili. E non sono le sole: anche la stessa industria aeronautica delle Isole Cook si è unita in questa missione attraverso un video sui social media!

Tra le azioni messe in atto per tutelare i locali e garantire la sicurezza, davvero singolare è l’istituzione di un sistema di bandierine da porre all’esterno della propria abitazione per comunicare importanti messaggi sanitari agli altri abitanti. Comprendere la differenza tra una bandiera bianca (è necessaria assistenza medica), rossa (una persona in famiglia è un caso confermato di COVID-19, colore ad oggi fortunatamente mai utilizzato!), arancione (la famiglia ha una persona anziana o ad alto rischio) o gialla (la casa è sotto quarantena controllata) potrebbe un giorno salvare una o più vite.

Significative anche le proposte per salvaguardare lavoratori dipendenti e autonomi, come i seminari gratuiti sul benessere, che rispondano al bisogno di supporto specializzato per le sfide sul posto di lavoro derivanti da Covid-19, ed i corsi aziendali offerti dall’Università del Sud Pacifico per migliorare le competenze e formare il personale.

In qualsiasi momento di difficoltà è fondamentale, inoltre, condividere le risorse per migliorare l’efficienza della comunità. I locali mostrano il loro spirito Kia Orana prestando le proprie biciclette ai volontari, impegnati nella pulizia e nella manutenzione dei loro quartieri, o fornendo gratuitamente macchinari specifici per la raccolta dei frutti che crescono sugli alberi più alti.

Grazie ad uno standard molto elevato di pratiche di salute e sicurezza per proteggere sia i locali che i visitatori, le Cook sono oggi una delle poche mete long houl a livello mondiale Covid-19 Free e saranno di nuovo pronte ad accogliere i turisti non appena sarà possibile tornare a muoversi e a viaggiare. Che desideriate fuggire in un paradiso naturale per nutrire lo spirito e condividere valori in materia di salute e protezione ambientale, o sigillare un matrimonio con pochi intimi su brillanti spiagge sabbiose bagnate da acque cristalline, le Cook vi aspettano a braccia aperte!

Comunicato stampa COOK ISLANDS TOURISM CORPORATION