Eventi

Le Valli Resilienti approdano a I.TA.CA

Print Friendly, PDF & Email

Le Valli Resilienti e la “Restanza”: la nuova modalità di riscoperta e convivialità sul territorio, di azione responsabile che indica come procedere verso uno sviluppo sostenibile.

La Valle Trompia e la Valle Sabbia, unite dal progetto Valli Resilienti del programma AttivAree finanziato da Fondazione Cariplo, in occasione della tappa di IT.A.CÀ Brescia | Festival del Turismo Responsabile 2019 dal 13 al 15 settembre: un esperimento di democrazia partecipativa, o meglio progettuale, dove non solo si discute di cosa fare, ma si fa anche ciò di cui si è discusso, in un’ottica di ricerca-azione circolare.

IT.A.CÀ è un festival unico il cui scopo è invitare a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi e a pedali, eventi e mostre, concerti e degustazioni per lanciare un’idea di turismo più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive. Un cammino unico in tanti territori diversi.

Durante IT.A.CÀ, le Valli Resilienti propongono una giornata alla scoperta del Monte Maniva, luogo simbolo dell’unione tra questi due territori: il 15 Settembre sarà possibile passeggiare alla scoperta dei sentieri della Grande Guerra oppure effettuare tour in e-bike per scoprire i sentieri MTB realizzati lungo la Greenway delle Valli Resilienti, la prima ciclabile che si snoda lungo 3.500 km nel cuore delle Prealpi Bresciane.

La giornata al Maniva è solo una delle proposte delle Valli: trekking con gli asini lungo i sentieri dei boschi, momenti di meditazione tra alberi secolari, ciclabili tra vette e laghi, eccellenti produzioni gastronomiche di montagna, tradizioni antiche e borghi storici da scoprire… questo e molto altro si trova a pochi km da Brescia, nelle valli Trompia e Sabbia promosse dal Circuito Valli Accoglienti e Solidali, nell’ambito del progetto di valorizzazione territoriale cofinanziato dal Programma AttivAree di Fondazione Cariplo dedicato alla rinascita delle aree interne.

“I territori delle due valli, come è tipico delle aree interne, sono ricchi di risorse culturali, naturali, sociali, di capitale umano di idee e di esperienze. – ha dichiarato Lucia Masutti, Fondazione Cariplo, Responsabile Comunicazione del Programma AttivAree – Il Programma AttivAree punta a mettere a sistema questa ricchezza e guarda a uno sviluppo locale sostenibile come motore di rilancio delle aree interne. IT.A.CÀ è un festival unico nell’ambito del turismo responsabile: siamo felici di esserne parte e di testimoniare come sia possibile coniugare la sostenibilità del turismo con il benessere dei cittadini”.