Istituzioni

Primo rapporto FLY AI sull’intelligenza artificiale nel settore dell’aviazione

Print Friendly, PDF & Email

L’intelligenza artificiale (AI) sta già iniziando a trasformare il modo in cui il mondo si vive e si lavora, e il ritmo della diffusione dell’IA sta rapidamente accelerando in tutti i settori, in particolare nel settore dell’aviazione, compreso l’ATM. L’aviazione e l’ATM sono nella posizione ideale per sfruttare appieno l’IA, in particolare tramite l’apprendimento automatico: ATM è alimentato da flussi di dati aria-terra e terra-terra e i big data “sono un prerequisito per un uso efficace dell’IA.

“Con l’aviazione europea che si trova ad affrontare una crescente pressione per ridurre il suo impatto ambientale, nonché i persistenti colli di bottiglia della capacità, abbiamo bisogno di cambiamenti più sofisticati sul terreno e nell’aria e rapidamente, se vogliamo adeguarci al traffico sostenibile e alla crescita dei passeggeri. L’intelligenza artificiale può essere un alleato chiave nel perseguimento di questo obiettivo. Questo rapporto può essere visto come un catalizzatore. Dovrebbe concentrare gli sforzi e stimolare l’innovazione in modo da poter superare le principali sfide del settore e migliorare l’esperienza dei passeggeri in modo sicuro e resiliente, aderendo al contempo ai principi etici “, ha affermato Adina Vălean, Commissaria europea per i trasporti.

“Questo rapporto” FLY AI “fornisce una panoramica completa dei vari modi in cui l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico stanno già contribuendo a una vasta gamma di opportunità di valore nel nostro settore, con un ampio elenco di iniziative attuali nel settore. Mette in contesto i progressi che abbiamo già fatto e dimostra che unendo le forze, saremo in grado di demistificare e accelerare lo sviluppo dell’IA e sbloccare il suo potenziale a beneficio dell’intera comunità e della rete europea in particolare. Nessuna delle parti era responsabile di questo rapporto, è stato un grande sforzo di squadra e il mio ringraziamento va a tutti gli esperti delle varie organizzazioni coinvolte: la Commissione europea ma anche ACI-Europa, Airbus, ASD, CANSO, Aeroporto di Heathrow, Honeywell, IATA, IFATCA, IFATSEA, l’impresa comune SESAR, Thales, nonché i nostri partner militari EDA e NATO “, ha affermato Eamonn Brennan, direttore generale di EUROCONTROL.

Il rapporto rileva che l’IA ha un enorme potenziale per l’uso in aree in cui può ridurre il carico di lavoro umano o aumentare le capacità umane in scenari complessi, ad es. supportare i controllori del traffico aereo (ATCO), il personale dell’elettronica di sicurezza del traffico aereo (ATSEP), i piloti, gli operatori aeroportuali, i controllori di flusso o gli ufficiali di sicurezza informatica. L’intelligenza artificiale svolgerà inoltre un ruolo fondamentale nel guidare lo sviluppo di nuovi servizi ATM / U-space, poiché i nuovi utenti dello spazio aereo (veicoli di alto livello, droni di basso livello) cercano di entrare in uno spazio aereo già occupato e complesso. L’intelligenza artificiale aumenterà anche la sicurezza e la cyber resilience fornendo nuovi strumenti di rilevamento dei conflitti, consulenza sul traffico e risoluzione.

In particolare, l’intelligenza artificiale consentirà un migliore utilizzo dei dati del trasporto aereo portando a previsioni più accurate e strumenti più sofisticati, maggiore produttività e un migliore utilizzo delle risorse scarse (ad esempio spazio aereo, piste, personale), contribuendo ad affrontare sia la capacità che l’ambiente, i due più sfide significative per l’aviazione europea di oggi.

Questo rapporto rileva che è necessario fare di più per sfruttare tutto il potenziale dell’IA per garantire la svolta necessaria per questa tecnologia nel settore dell’aviazione e dell’atmosfera. Con molti attori dell’aviazione che intraprendono viaggi di trasformazione digitale, aumentare la nostra comprensione di come l’IA può generare business e società è la chiave per costruirne l’utilizzo e ampliare le competenze.

FLY AI formula una serie di raccomandazioni pratiche che i partner dell’aviazione europea ritengono possano aiutare a far progredire la comprensione tra gli attori dell’aviazione / ATM dell’IA e il suo potenziale, demistificare l’argomento e accelerare la diffusione dell’IA nel nostro settore.

Il “piano d’azione FLY AI” messo a punto da EUROCONTROL e dai suoi partner, suggerisce una serie di misure pratiche progettate per aiutare a far progredire l’uso dell’IA nel settore dell’aviazione e degli sportelli bancomat, compresi i lavori su un’infrastruttura AI federata, più ricerca e sviluppo dell’IA in le principali aree ATM (sicurezza, cyber, operazioni sia critiche per la sicurezza che non critiche per la sicurezza), un focus sulla promozione dell’emergere di una cultura dell’IA attraverso la formazione e l’aggiornamento del personale attraverso le imprese, più partnership con altri poli dell’innovazione digitale, specialisti dell’IA e altri settori industriali e continua condivisione di esperienze / conoscenze, comunicazione e diffusione.