Compagnie Aeree

Qatar Airways, le misure per rispondere all’emergenza COVID-19

Print Friendly, PDF & Email

Qatar Airways continua ad adottare provvedimenti in risposta a COVID-19 (coronavirus). Le solide misure della compagnia includono la modifica del proprio programma di volo, la collaborazione con i governi per riportare a casa i passeggeri, l’introduzione di nuove politiche per garantire la salute e la sicurezza del personale e il mantenimento delle sue vitali operazioni di trasporto merci.

Inoltre, la compagnia continua a sostenere gli sforzi dello Stato del Qatar per gestire l’epidemia di coronavirus, e ha acquisito e trasportato 500.000 kit di test, che arriveranno oggi a Doha, per essere donati ai servizi sanitari locali.

L’Amministratore Delegato del Gruppo Qatar Airways, Sua Eccellenza Akbar Al Baker, ha dichiarato: “In Qatar Airways continuiamo a lavorare intensamente per portare le persone a casa dalle proprie famiglie, garantendo al tempo stesso solide pratiche di salute e sicurezza per limitare la diffusione del coronavirus. Stiamo modificando i nostri orari di volo su base giornaliera, e da quando è scoppiata l’emergenza abbiamo intensificato le nostre già solide pratiche igieniche. In questo impegno non lavoriamo da soli, sono grato per il sostegno che abbiamo ricevuto dai governi e dalle entità locali e nazionali, con cui stiamo collaborando per superare questa pandemia”.

Orari e prenotazioni dei voli

Qatar Airways temporaneamente non opera voli verso paesi gravemente colpiti a causa delle restrizioni all’ingresso attuate da molti governi per prevenire la diffusione del coronavirus. La compagnia aerea sospenderà momentaneamente i voli per l’aeroporto internazionale John F. Kennedy (JFK) dal 1° aprile 2020, per l’aeroporto di Madrid Barajas (MAD) dal 4 aprile e per l’aeroporto di Barcellona El Prat (BCN) dal 5 aprile, con l’intenzione di ripristinare i voli con il ritorno alle condizioni di regolarità.

Allo stesso tempo, Qatar Airways sta lavorando instancabilmente per garantire che le persone bloccate all’estero possano tornare a casa dai loro cari. La compagnia aerea sta collaborando con i governi di tutto il mondo per garantire un solido programma dei propri voli e organizzare servizi charter, dove necessario. Qatar Airways ha ricevuto il ringraziamento da parte di molti paesi, tra cui i governi di Germania, Regno Unito, Francia, Pakistan e Oman in merito ai suoi sforzi per il rimpatrio dei loro cittadini.

La compagnia offre, inoltre, la massima flessibilità ai passeggeri in termini di gestione dei loro piani di viaggio. I passeggeri che hanno prenotato o hanno in programma di prenotare viaggi fino al 30 settembre 2020, possono modificare gratuitamente la data del biglietto, scambiarlo con un voucher di viaggio valido per un anno o ottenere un rimborso. Per maggiori dettagli, visitare qatarairways.com/it/travel-with-confidence.html.

 

Misure di salute e sicurezza

Qatar Airways ha implementato politiche solide per garantire la salute e la sicurezza dei suoi passeggeri e dei propri dipendenti. L’equipaggio di cabina è stato addestrato su come ridurre al minimo le possibilità di contrarre o diffondere l’infezione, viene sottoposto a screening termico prima della partenza e dopo l’arrivo, e viene sottoposto a quarantena e a test nel caso in cui colleghi o passeggeri di un volo mostrino sintomi di infezione o risultino positivi al virus. Con l’aggravarsi dell’attuale pandemia, il personale di cabina è stato autorizzato a indossare maschere chirurgiche e guanti monouso.

Inoltre, Qatar Airways ha rivisto la distribuzione dell’equipaggio di cabina, inviando due gruppi sui voli a corto e medio raggio – il primo per gestire il viaggio di andata, il secondo il ritorno. Per i voli a lungo raggio, i membri dell’equipaggio che devono pernottare in una città straniera possono viaggiare solo con trasporti approvati da Qatar Airways e devono rimanere nelle loro stanze, limitando le interazioni umane.

In termini di passeggeri, Qatar Airways sta incoraggiando l’allontanamento sociale, ove possibile, soprattutto sui voli con carichi più leggeri. L’allontanamento viene attuato anche durante il processo d’imbarco, garantendo ai passeggeri l’assegnazione di posti a sedere lontani l’uno dall’altro. La compagnia sta inoltre incoraggiando i passeggeri a seguire le pratiche igieniche raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come il lavaggio regolare delle mani e l’astensione dal toccare il viso.

Come compagnia aerea, Qatar Airways mantiene i più alti standard igienici possibili, che includono la disinfezione regolare degli aeromobili, l’uso di prodotti per la pulizia raccomandati dall’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA) e dall’OMS. Gli aeromobili di Qatar Airways sono dotati dei più avanzati sistemi di filtrazione dell’aria, dotati di filtri HEPA di dimensioni industriali che rimuovono il 99,97% dei contaminanti virali e batterici dall’aria ricircolata, fornendo la protezione più efficace contro le infezioni. Tutta la biancheria e le coperte di bordo della compagnia aerea vengono lavate, asciugate e pressate a temperature letali per le popolazioni microbiche, e poi sigillate in confezioni individuali dal personale che indossa guanti monouso.

Qatar Airways Cargo

In qualità di una delle più grandi compagnie aeree e operatori cargo del mondo, Qatar Airways si trova in una posizione unica per offrire assistenza umanitaria ai paesi colpiti in tutto il mondo.

A febbraio, la compagnia aerea ha sostenuto la Cina con la donazione e il trasporto di 300 tonnellate di forniture mediche in cinque aerei cargo per Pechino, Shanghai e Guangzhou. A marzo ha inoltre consegnato gratuitamente sei tonnellate di forniture mediche, donate dallo Stato del Qatar, alla Repubblica Islamica dell’Iran. Qatar Airways Cargo si è offerta di trasportare a titolo gratuito qualsiasi materiale medico verso la Cina e l’Iran, per continuare a sostenere gli sforzi di questi Paesi per fronteggiare l’emergenza coronavirus.

Per quanto riguarda le operazioni quotidiane, Qatar Airways Cargo sta lavorando duramente per garantire che gli importatori possano mantenere le forniture di prodotti freschi e farmaceutici ai paesi di tutto il mondo attraverso le operazioni di trasporto merci Qatar Airways – a tariffe significativamente scontate.

 

Misure all’aeroporto internazionale di Hamad

L’aeroporto internazionale di Hamad (HIA) sta inoltre riducendo al minimo i rischi per la salute e la sicurezza dei passeggeri e del personale. Come pilastro vitale per l’economia nazionale del Qatar, le porte dell’HIA rimangono aperte mentre continuano le operazioni per riportare le persone dalle loro famiglie – attraverso Doha – e per garantire la sicurezza alimentare del Qatar attraverso il trasporto cargo.

Per limitare il numero di persone presso l’aeroporto di HIA, dato che il numero di passeggeri è inferiore alla media, c’è stata una riduzione temporanea del 40% del personale che lavora in loco in varie aree, tra cui cibo e bevande, vendita al dettaglio e servizi a terra. Questo personale lavora da casa o prenderà un congedo retribuito o non retribuito.

In termini di misure igieniche, HIA ha implementato rigorose procedure di pulizia e ha chiuso la maggior parte delle strutture non essenziali per i passeggeri e tutti i punti di contatto vengono igienizzati ogni 10-15 minuti. Tutti i gate d’imbarco e i banchi dei gate dei bus vengono puliti dopo ogni volo. Al personale che lavora in aeroporto è stata fornita una formazione supplementare in termini di protezione personale e degli altri alla luce della situazione attuale e di implementazione delle più alte misure di salute e sicurezza. Inoltre, presso i punti di controllo dell’immigrazione e di sicurezza vengono forniti disinfettanti per le mani. In aeroporto è stata attuata una politica di distanziamento sociale e il personale può indossare maschere e guanti monouso per proteggersi da eventuali infezioni. Tutto sono istruiti a cambiare le maschere in linea con le raccomandazioni dell’OMS.

I passeggeri in transito sono trattati in modo tale da ridurre al minimo i contatti con il personale e tra di loro, al fine di garantire l’allontanamento sociale. La maggior parte delle aeree e dei punti di ristoro sono stati temporaneamente chiusi secondo le linee guida del Ministero della Salute Pubblica del Qatar (MoPH). Alcuni punti vendita di alimenti e bevande rimangono operativi per i passeggeri seguendo le misure di sicurezza. L’HIA ha anche sospeso i punti vendita al dettaglio e i servizi, ad eccezione di alcuni negozi essenziali come la farmacia. HIA ha anche sospeso l’uso di treni passeggeri, scale mobili, ascensori, e ha sospeso l’uso di passeggini e sale di preghiera.

In linea con la guida dell’OMS, l’aeroporto ha anche sviluppato una consulenza per l’igiene che guida i passeggeri e il personale su come lavarsi le mani, quando chiedere un parere medico, chi informare se si sentono male, cosa usare se non hanno accesso a sapone e acqua, e cosa evitare. Questo contenuto è disponibile presso tutti i punti di contatto e sugli schermi in tutto il terminal. I passeggeri in transito vengono sottoposti a screening termico, soprattutto quelli provenienti da paesi con una grave epidemia di coronavirus. Sono state installate telecamere termiche avanzate in grado di registrare a distanza la temperatura corporea di ogni passeggero. Se viene rilevata la presenza di febbre, i passeggeri vengono trasferiti alla clinica specializzata sul lato arrivi dell’aeroporto. L’HIA, in collaborazione con MoPH, la compagnia del Qatar per il funzionamento e la gestione degli aeroporti (MATAR), e Qatar Airways, ha istituito questa clinica per condurre esami medici e gestire tutti i casi correlati al COVID-19 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’aeroporto ha lavorato duramente per ridurre al minimo le ore di transito tra i voli e assegnare gli aeromobili il più vicino possibile al gate.