Compagnie Aeree

Resoconto intermedio di gestione del Gruppo Finnair 1 gennaio – 31 marzo 2020

Print Friendly, PDF & Email

L’attuale assunzione di Finnair è che gestirà l’attuale rete minima durante il secondo trimestre a causa della situazione del coronavirus. Allo stesso tempo, la compagnia stima che il recupero del traffico aereo inizierà a tappe dall’inizio di luglio 2020. Tuttavia, il ritmo della ripresa non può essere valutato in questa fase, lasciando poco chiare le prospettive per la seconda metà del 2020. Finnair si sta preparando per il futuro con diversi scenari per avere la capacità di adattare rapidamente la sua capacità alle mutevoli esigenze.

Finnair stima che con l’attuale rete minima, il suo risultato operativo comparabile sarà una perdita giornaliera di circa 2 milioni di euro nel secondo trimestre, nonostante le rettifiche di costo.

A causa della situazione attuale, le entrate di Finnair diminuiranno in modo significativo nel 2020 rispetto al 2019. La perdita operativa comparabile sarà significativa durante l’esercizio 2020 poiché la società ha annunciato nell’avvertimento sugli utili il 16 marzo 2020. Inoltre, la capacità di Finnair diminuirà in modo significativo quest’anno rispetto al 2019. A causa di questi fattori, Finnair aggiornerà anche i suoi obiettivi finanziari per il periodo di strategia.

Finnair aggiorna le sue prospettive e le linee guida in relazione al rapporto intermedio Q2.

CEO Topi Manner:

Il primo trimestre del 2020 sarà ricordato per l’inizio della pandemia globale di coronavirus. Abbiamo iniziato il nostro anno con forza, con lo sviluppo di gennaio notevolmente migliore del previsto. Tuttavia, da febbraio in poi, la situazione del coronavirus ha causato un drammatico cambiamento nelle entrate – un cambiamento che non si confronta con nulla nell’intera storia centenaria dell’aviazione commerciale. Durante il trimestre, le nostre entrate sono diminuite del 16% a 561 milioni di euro.

Gli effetti sono stati visibili in tutte le nostre aree di traffico e il numero di passeggeri è diminuito del 15,6 per cento. Nonostante determinate riduzioni dei costi, il nostro risultato operativo comparabile è diminuito significativamente di anno in anno e la perdita operativa è stata di 91,1 milioni di euro.

Abbiamo emesso avvisi di profitto il 28 febbraio e il 16 marzo e, allo stesso tempo, abbiamo annunciato le misure adottate per ridurre i nostri costi. Abbiamo compiuto buoni progressi nel conseguimento di questi risparmi. Queste misure, che sono necessarie in questa situazione, includono licenziamenti temporanei per tutti i dipendenti Finnair. Altre misure includono un forte adeguamento della nostra rete, nonché tagli ai costi di vendita e marketing, accordi con i fornitori, costi IT e investimenti. Allo stesso tempo, gli stipendi della direzione saranno ridotti del 15% e il Consiglio rinuncerà alla propria remunerazione nella stessa proporzione. Grazie ai nostri rigorosi sforzi di adeguamento dei costi, abbiamo iniziato il secondo trimestre con un livello di costo inferiore di circa il 70% rispetto al livello mensile precedente il periodo di coronavirus. Escludendo l’ammortamento, i costi sono diminuiti dell’80%. L’impatto delle misure di adeguamento si rifletterà più chiaramente sui costi durante il secondo trimestre, quando gestiremo una rete minima corrispondente a circa il 5% della nostra capacità.

Il coronavirus è un duro colpo per l’aviazione globale e per Finnair. Nell’attuale trimestre, la maggior parte della nostra flotta è a terra, e la perdita per il secondo trimestre sarà considerevole, circa 2 milioni di euro al giorno, anche dopo gli adeguamenti dei costi.

Alla fine del primo trimestre, i nostri fondi di liquidità erano di 833 milioni di euro, incluso un credito revolving da 175 milioni di euro. Nel caso in cui queste circostanze eccezionali continuino, abbiamo elaborato un piano di finanziamento aggiuntivo, che comprende un prestito di premio pensionistico di 600 milioni di euro da stipulare, se necessario, nonché accordi di vendita e locazione degli aeromobili. Anche se la situazione del coronavirus continua, la posizione in contanti di Finnair sarà assicurata oltre la prima metà del 2021.

A causa di circostanze eccezionali, per il 2019 non verrà pagato alcun dividendo. Abbiamo anche annunciato che stiamo pianificando un’emissione di circa 500 milioni di euro per rafforzare il patrimonio netto della società. Nonostante il colpo causato dal coronavirus, vogliamo garantire che Finnair rimanga una compagnia aerea competitiva in futuro.

Una volta che questa acuta crisi si è attenuata, dovremo affrontare un importante periodo di ricostruzione. Prevediamo che l’aviazione si riprenderà lentamente da luglio in poi e che il numero di passeggeri tornerà ai livelli del 2019 in due o tre anni. Pertanto, è probabile che dovremo continuare i licenziamenti temporanei, anche dopo l’estate, e adattare le nostre risorse alla riduzione del traffico.

Gestendo bene questo periodo, avremo una buona base per la crescita a lungo termine e la creazione di posti di lavoro. Ecco perché continueremo a prepararci per diverse alternative. Abbiamo elaborato scenari e modificato le nostre operazioni per renderle più flessibili in modo da poter programmare al meglio le nostre scelte future.

Attualmente stiamo anche valutando in che modo il coronavirus influisce sulla nostra strategia a lungo termine, compresi obiettivi finanziari e investimenti nella flotta. Crediamo ancora che dopo il periodo di ricostruzione, l’aviazione sia un settore in crescita e quindi Finnair continuerà a cercare una crescita sostenibile e redditizia. I principali punti di forza di Finnair per aiutarci a superare questa sfida sono il personale impegnato, i clienti fedeli, un marchio forte, i valori comuni, la nostra strategia basata su un vantaggio competitivo geografico sostenibile e una solida struttura proprietaria.

Infine, desidero ringraziare sentitamente tutti i dipendenti Finnair per l’eccellente collaborazione, il buon spirito di squadra e il coraggio che hanno dimostrato in questa situazione molto impegnativa. Questo duro viaggio è appena iniziato e il ritorno al percorso di crescita richiederà misure determinate da tutti noi. Tuttavia, sono fiducioso che saremo forti quando usciremo da questa situazione. I miei più sentiti ringraziamenti vanno anche ai nostri clienti per la loro pazienza e per i messaggi incoraggianti che ci hanno inviato. Significano davvero molto per tutti noi di Finnair durante questi tempi difficili.