Voli in Ritardo

Rimborso voli Ryanair Catania Perugia e ritorno: ecco come fare

Print Friendly, PDF & Email

Dal sito web di ItaliaRimborso:

 

Non uno, ma ben due ritardi aerei. Uno conseguenza dell’altro. Stamattina un gruppo di passeggeri ha contattato lo staff di ItaliaRimborso per segnalare un disservizio aereo che ha avuto come protagonista Ryanair compagnia aerea irlandese sabato 8 febbraio 2020.

I viaggiatori hanno riferito di un ritardo superiore alle 5 ore con partenza dall’aeroporto di Catania Fontanarossa Vincenzo Bellini e arrivo in quello di Perugia San Francesco d’Assisi. In effetti, è andata proprio così e quel ritardo volo FR2705 era pari a 5 ore e 30 minuti

Approfondendo la situazione, ci si è resi conto anche di un altro ritardo aereo, precisamente quello del volo FR2706, stavolta in partenza da Perugia e arrivo a Catania. Praticamente la tratta esattamente inversa. In questa precisa circostanza il ritardo aereo è stato di 5 ore e 25 minuti

Per entrambi i voli, dopo doverosi e approfonditi controlli, i tecnici di ItaliaRimborso ritengono ci sia la possibilità di ottenere la compensazione pecuniaria, facendo riferimento al Regolamento Comunitario 261/2004, strumento normativo della Comunità Europea. Si tratta di 250 euro per ciascun passeggero, visto che la tratta aerea Catania Perugia (e viceversa, naturalmente) è inferiore ai 1500 chilometri. Ad una prima disamina non pare, infatti, che i due voli siano stati interessati da circostanze eccezionali come maltempo o restrizione del traffico aereo.

Tutti i passeggeri che volessero far valere i propri diritti, possono farlo tramite ItaliaRimborso che non tratterrà percentuali dall’importo che spetta al passeggero: per lui i 250 euro saranno netti.

Come fare? Basta visitare la pagina dei contatti compilare il form online, il mezzo più semplice e veloce per ottenere la compensazione pecuniaria.

In alternativa, è possibile inviare un’email all’indirizzo info@italiarimborso.it.