Compagnie Aeree

Risultati annuali 2019 di Austrian Airlines

Print Friendly, PDF & Email

Austrian Airlines ha generato un EBIT rettificato di 19 milioni di euro nell’esercizio 2019 nonostante la forte concorrenza e le ampie capacità in eccedenza all’aeroporto di Vienna. Ciò era in confronto con un contrasto di 83 milioni di euro nel 2018. 14,7 milioni di passeggeri hanno volato con la compagnia di bandiera austriaca nell’ultimo anno, più che mai, nonostante l’ambiente fortemente competitivo. Austrian Airlines prevede un anno molto impegnativo nel 2020. Il coronavirus ha causato la più grave crisi nella storia dell’aviazione.

“Siamo riusciti a ottenere risultati positivi nonostante la forte concorrenza. Questa è stata la conseguenza dell’implementazione di enormi riduzioni dei costi “, afferma Wolfgang Jani, CFO di Austrian Airlines.

Risultati commerciali in dettaglio

I ricavi sono diminuiti del due percento a 2.108 milioni di EUR, analogamente ai ricavi operativi totali, anch’essi diminuiti del due percento a 2.181 milioni di EUR. Le spese operative sono aumentate solo dell’1% a 2.164 milioni di euro, sebbene i costi del carburante per aerei siano aumentati del 12% o da 52 milioni di euro a 494 milioni di euro. Le spese potrebbero essere ridotte nel corso dell’anno grazie a un programma progettato per salvaguardare gli utili e sono diminuite dell’8% nel solo quarto trimestre (fare riferimento alla tabella allegata).

Gli utili rettificati al lordo di interessi e imposte (EBIT rettificato), il più importante indicatore di performance del Gruppo Lufthansa, sono diminuiti del 77 percento o da 64 milioni di euro a 19 milioni di euro nel 2019. Di conseguenza, il margine EBIT rettificato è sceso dal 3,8 percento allo 0,9 per cento. Gli utili prima di interessi e tasse (EBIT), che includono anche i guadagni di libro dalle vendite di aeromobili o parti di aeromobili, sono diminuiti dell’84% o 76 milioni di euro, da 91 milioni di euro nel 2018 a 15 milioni di euro nel 2019.

Circa 700.000 passeggeri in più

Nel 2019, Austrian Airlines ha trasportato un totale di 14,7 milioni di passeggeri, il che comprende ancora una volta un nuovo record di passeggeri da quando la compagnia aerea è stata fondata nel 1957. Circa. Altre 700.000 persone hanno volato con Austrian Airlines nel 2019, con un aumento del 5%. L’offerta di volo in chilometri disponibili (ASK) è salita del tre percento. Tuttavia, la compagnia aerea è riuscita a commercializzare in modo più efficace l’offerta ampliata. L’utilizzo della capacità (fattore di carico passeggeri) è chiaramente migliorato dal 79,3 percento nel 2018 all’80,8 percento nel 2019, il livello più alto mai raggiunto nella storia dell’azienda.

“Il volume dei passeggeri mostra che il nostro prodotto è ben accolto. I clienti rimangono fedeli a noi e la gestione della capacità funziona molto bene ”, afferma Andreas Otto della Austrian Airlines.

Nel 2019, Austrian Airlines ha operato un totale di 139.230 voli con 82 aeromobili, ovvero una media di circa 380 voli al giorno. La regolarità operativa nel 2019 è salita di un punto percentuale a un gratificante 99,0 per cento, mentre il tasso di puntualità all’arrivo è pari all’80,6 per cento, rappresentando un miglioramento di 1,5 punti percentuali rispetto alla performance dell’anno precedente.

Il personale totale del gruppo Austrian Airlines ammontava a 6.989 dipendenti alla data di bilancio del 31 dicembre 2019 (2018: 7.083 dipendenti). Il declino dell’1% o di circa 100 dipendenti è principalmente il risultato di attrito naturale o di non occupare posizioni vacanti.

Il programma strategico # DriveTo25 annunciato a gennaio 2019 rimane in vigore nonostante la crisi del coronavirus. In breve, l’iniziativa è progettata per raggiungere uno stato di prontezza agli investimenti. Questa capacità di effettuare investimenti significa che la società è in grado di effettuare autonomamente gli investimenti necessari.

Effetti del coronavirus e prospettive per il 2020

La diffusione del coronavirus dal gennaio 2020 sta avendo un effetto significativo sullo sviluppo del business dell’azienda nel 2020. Il coronavirus ha portato a un gran numero di restrizioni di viaggio per le aziende, alla cancellazione di eventi su larga scala e ad un elevato livello di incertezza . I paesi stanno successivamente imponendo restrizioni all’ingresso, tra cui Cina, Israele, Italia, Austria e, più recentemente, l’intera Unione Europea.

A loro volta, queste restrizioni stanno avendo un impatto enorme. In tutta Europa, le compagnie aeree stanno tagliando gli orari dei loro voli o addirittura mettendo a terra completamente le loro flotte. A partire da oggi, Austrian Airlines ha annullato tutte le sue normali operazioni di volo, come precedentemente annunciato. Attualmente sta effettuando solo voli di emergenza o di soccorso, in particolare per facilitare gli sforzi di evacuazione per conto del Ministero federale degli affari europei e internazionali.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con il Ministero federale degli affari europei e internazionali e ci siamo impegnati a fondo. Siamo pronti a realizzare il più grande programma della storia austriaca per riportare le persone in Austria ”, spiega Alexis von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines.

Outlook 2020:

A conti fatti, Austrian Airlines prevede un anno straordinariamente difficile nel 2020. Gli effetti del coronavirus non sono ancora del tutto prevedibili, né sulla società né sull’economia. Dal punto di vista di oggi, è ancora troppo presto per dire quando riprenderanno le normali operazioni di volo. “Il settore dell’aviazione è in una crisi senza precedenti nella sua storia. Il coronavirus e le sue conseguenze ci metteranno a dura prova ”, afferma Alexis von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines. “Non tutte le compagnie aeree sopravviveranno a questa crisi. Austrian Airlines è in una posizione migliore rispetto a molti altri vettori. Per questo motivo, emergeremo rafforzati da questa crisi. Chi altro se non noi !? “