Aeroporti

SOACO (Aeroporto Comiso), Dibennardo nuovo amministratore delegato

Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi, l’assemblea dei soci di SOACO, la società di gestione dell’Aeroporto di Comiso, ha nominato il proprio amministratore delegato, nella persona del dottor Rosario Dibennardo, già presidente della stessa SOACO e amministratore di SAC. All’assemblea erano presenti il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari, il presidente e l’amministratore delegato di SAC, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi, il presidente di SOACO, Silvio Meli con il CdA al completo e il collegio sindacale. L’amministratore delegato è stato indicato dal socio SAC, come da statuto, e votato all’unanimità.

Rosario Dibennardo, 52 anni, dottore commercialista e imprenditore, ha al suo attivo una notevole esperienza in campo aeroportuale, avendo ricoperto la carica di presidente di SOACO dal 2012 fino a gennaio 2017; l’apertura al traffico civile del “Pio La Torre” è avvenuta sotto la sua presidenza, nel 2013, così come il record di 460 mila passeggeri, raggiunto dallo scalo ibleo nel 2016.

“Sono onorato della fiducia che l’assemblea, all’unanimità, ha deciso di darmi e sono certo che, per l’Aeroporto di Comiso, siano maturi i tempi della svolta, con un rilancio reale dello scalo e il completamento del sistema aeroportuale del SudEst che sarà resa possibile grazie alla piena sinergia tra il socio Comune di Comiso e SAC. L’arrivo della compagnia aerea Blue Air che collegherà il nostro aeroporto con Torino, due volte la settimana a partire da aprile 2020, è solo la prima delle novità che ci attendono nell’anno a venire. Un risultato importante, frutto di un lavoro intenso che ha portato avanti SAC e che ci ha permesso di tornare attrattivi per le compagnie aeree. La strada è ancora lunga, ma la direzione imboccata è quella giusta”.

Soddisfatto il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari. “Dibennardo è stato indicato in piena sintonia tra tutti i soci – evidenzia il primo cittadino – e rappresenta un ulteriore tassello per il rilancio del “Pio La Torre”, dopo l’aumento di capitale deliberato all’inizio della settimana”.

“La scelta di un comisano rappresenta la migliore per un territorio che otterrà notevoli vantaggi dalla sinergia e dalla condivisione con il Comune di Comiso delle scelte relative allo scalo ibleo – sottolinea il presidente SAC, Gambuzza. L’arrivo di Blue Air, per il quale SAC ha lavorato tanto, è un balzo in avanti importante per il rilancio del sistema aeroportuale del SudEst, in attesa che vedano la luce la continuità territoriale e i bandi che dovranno promuovere nuove rotte turistiche”.

“Mi onoro di lavorare al fianco di Rosario Dibennardo, al quale mi lega una vecchia amicizia e una profonda stima professionale e umana – commenta il presidente SOACO, Meli. So con quanta passione affronta le dure sfide della vita e sono certo che agirà con lo stesso spirito per questo nuovo, delicato, incarico. È la persona giusta al posto giusto”.