Curiosità

Tokyo continua a stupire nel 2020: nuovi progetti urbanistici

Print Friendly, PDF & Email

TOKYO CONTINUA A STUPIRE NEL 2020 CON NUOVI PROGETTI URBANISTICI

In vista del grande evento sportivo internazionale che accenderà i riflettori su Tokyo nel 2020, continuano le grandi opere di rinnovamento urbano iniziate lo scorso anno, di cui è capofila il progetto di modernizzazione della stazione di Shibuya e dei suoi dintorni, come Shibuya Fukuras. Il nuovo anno porta con sé ancora tante novità, che coinvolgeranno il waterfront e le aree di Nihonbashi, Toranomon e Shinjuku, solo per citare alcuni esempi.

Tra i progetti in prima linea spicca il potenziamento delle infrastrutture sul lungomare di Tokyo, con l’inaugurazione della nuova Takanawa Gateway Station, che aprirà sulla linea Yamanote in primavera. Ad essa si affianca il progetto di sviluppo “msb Tamachi” – la cui conclusione è stimata all’incirca nello stesso periodo – che include un hotel di lusso e due grattacieli, tra cui la Tamachi Station Tower South. Infine, sarà oggetto di rinnovamento anche l’area di Takeshiba, vicino ai Kyu-Shiba-rikyu Gardens con la costruzione del grande complesso commerciale e di intrattenimento “WATERS takeshiba”, destinato a trasformare l’intera area in un nuovo hub commerciale internazionale.

Altro punto di interesse sarà Nihonbashi, già oggetto di un piano di rivitalizzazione culminato nell’apertura del tempio dello shopping COREDO Muromachi, nella trasformazione del Nihombashi Takashimaya in un’importante proprietà culturale e nel lancio del Nihonbashi Boarding Dock nel 2011. Per quanto riguarda il futuro dell’area, sono già in corso di valutazione i progetti per iniziare i lavori di interramento dell’autostrada Metropolitan Expressway e liberare il ponte Nihonbashi, che diventerà il fulcro del nuovo lungofiume.

È in corso anche la costruzione della nuova stazione Toranomon Hills Station sulla linea Tokyo Metro Hibiya, che sarà operativa prima dell’appuntamento olimpico 2020, e della Toranomon Hills Station Tower (nome provvisorio) che, al termine dei lavori previsto nel 2023, verrà integrata con la stazione. La torre, alta 49 piani, ospiterà uffici e hotel, diventando un nuovo centro commerciale internazionale.

Infine, c’è anche la possibilità dell’apertura di un grattacielo di 48 piani in costruzione sul sito dell’ex cinema SHINJUKU TOKYU MILANO; una volta terminato nel 2022, l’edificio ospiterà un hotel, un cinema e diversi ristoranti.