Istituzioni

Trasporto aereo Air Dolomiti Lufthansa: rinnovato contratto collettivo

Print Friendly, PDF & Email

Riteniamo significativo che, in questo periodo complicato per il trasporto aereo nazionale, sia stato sottoscritto oggi il rinnovo del contratto collettivo degli assistenti di volo Air Dolomiti, alla presenza del Presidente Joerg Eberhart, del Direttore del personale Paolo Ferrero e delle delegazioni di Anpac e Filt Cgil.

La bozza di rinnovo era già stata validata a larghissima maggioranza dal referendum che Anpac aveva tenuto tra gli associati. 

Il nuovo contratto, già con lo stipendio di dicembre, porterà, come arretrati da vacanza contrattuale un “una tantum” pagata secondo anzianità, con un importo medio lordo di circa 4.600 euro. L’aumento salariale sarà di circa il 12% nell’arco triennale di durata. Significativamente incrementato inoltre il welfare aziendale ed il montante ferie che in base alle anzianità arriverà fino a 38 giornate annue.

Nelle prossime settimane l’Anpac inizierà la discussione per rinnovare anche il contratto dei Piloti Air Dolomiti.

Air Dolomiti è una società al 100% di proprietà di Lufthansa, basata a Verona, che svolge attività “regional”.

È perfettamente sovrapponibile per attività, numero e tipologia di aerei a Cityliner il vettore regional del gruppo Alitalia, ma il personale di volo di Cityliner, cui si applica il contratto nazionale in vigore nel Gruppo Alitalia, ha trattamenti complessivamente inferiori a quelli dei pari funzione in Air Dolomiti. 

È l’ennesima conferma che, nel trasporto aereo come altrove, la tutela del posto di lavoro e dei livelli salariali è assicurata solo dall’essere impiegati in un azienda integrata, sana e gestita con competenza.

Fonte: comunicato stampa ANPAC, dichiarazioni del presidente Antonio Divietri