Compagnie Aeree

Ukraine International presenta la sua strategia di recupero aziendale

Print Friendly, PDF & Email

Ukraine International Airlines sta per attuare una strategia di recupero delle imprese volta a riprendere le operazioni. La compagnia aerea prevede di riprendere le operazioni facendo riferimento allo scenario migliore a condizione che le restrizioni di entrata / uscita sia per i cittadini ucraini che per quelli stranieri vengano revocate a partire dal 15 giugno 2020. Secondo le previsioni del vettore, il traffico di passeggeri di Ukraine International diminuirà di circa il 46%, cioè, fino a 1,9 milioni di passeggeri (di cui 0,986 milioni sono già stati trasportati prima del blocco). Nella fase uno – fino all’aprile 2021 – il vettore intende operare voli punto-punto internazionali a medio raggio in grado di dimostrare un notevole carico di passeggeri senza alimentazione di transito. L’Ucraina internazionale prevede di riprendere le operazioni domestiche. Nella seconda fase, non appena il traffico passeggeri viene rigenerato, la compagnia aerea ripristinerà una rete di rotte internazionali minime. Le operazioni a lungo raggio possono essere riprese dopo che i voli di alimentazione critica sono stati reintrodotti nel programma – entro aprile 2021 circa. Subito dopo che l’Ucraina International riprende le operazioni, la compagnia aerea prevede di operare 14 aeromobili, aumentando gradualmente il numero fino a 28. La flotta a lungo raggio sarà ottimizzata con le dovute indennità per le necessità della prima fase. Successivamente, in base al panorama del traffico e del mercato (in particolare calo della domanda di aeromobili a lungo raggio), il vettore deciderà di estendere la sua flotta widebody. Per operare in modo efficiente sul mercato post-pandemia, Ukraine International introduce modifiche al suo prodotto di base. La compagnia aerea intende facilitare la propria politica tariffaria, ridurre la capacità della business class, aumentare la quota di vendita tramite il sito Web e offrire ai clienti un servizio a ciclo completo sul sito Web che offre ai passeggeri l’opportunità di apportare modifiche alle proprie prenotazioni. La compagnia aerea si impegna ad aumentare il funzionamento della flotta e a ridurre i costi preservando al contempo un notevole potenziale di transito. “Il 17 marzo, le autorità ucraine hanno vietato i servizi aerei di linea passeggeri. Pertanto, Ukraine International è stata costretta a sospendere le operazioni, come osservato da Yevhenii Dykhne, CEO di Ukraine International. – Attualmente, la direzione dell’azienda fa tutto il possibile per ridurre i costi e generare entrate dai voli di tratta. Miriamo a sostenere il personale aziendale e chiave, in particolare il personale della cabina di pilotaggio. Ci dispiace profondamente di aver smesso di assumere 900 professionisti altamente qualificati a causa del sostanziale declino delle operazioni della compagnia aerea. “