Compagnie Aeree

Vietnam Airlines opera voli di ritorno per cittadini vietnamiti a Wuhan

Print Friendly, PDF & Email

Come assegnato dal governo, la National Flag Carrier-Vietnam Airlines ha operato un volo per il ritorno di cittadini vietnamiti da Wuhan, l’epicentro dell’epidemia nCoV. Prima di questo evento, i voli erano operati da Hanoi a Wuhan per consegnare forniture mediche dal governo del Vietnam al governo e al popolo cinese, nonché forniture da Vietnam Airlines a vettori cinesi. Sono stati selezionati 15 membri dell’equipaggio tra quasi 100 piloti, assistenti di volo, tecnici e personale di terra che si sono offerti volontari per la missione.
Di conseguenza, il volo VN68 è atterrato all’aeroporto internazionale Van Don alle 5:04 del 10 febbraio 2020. All’atterraggio, tutti i passeggeri e i membri dell’equipaggio a bordo sono stati trasportati in una zona di quarantena per ulteriori controlli sanitari e monitoraggio, che dureranno per un totale di 14 giorni. L’aereo è stato inoltre accuratamente e completamente disinfettato. Inoltre, l’operazione dell’aeromobile è stata interrotta per 24 ore per garantire completamente il rischio di sopravvivenza di eventuali patogeni nCoV.
Questo volo, operato da Vietnam Airlines, ha seguito gli standard più rigorosi, dotato di un equipaggio di volo esperto e di un team di ingegneri e tecnici abili. Sono stati inoltre inseriti componenti e forniture di backup per far fronte a eventuali problemi tecnici che potrebbero sorgere. Le unità di terra sono state inoltre mobilitate per migliorare la gestione e la supervisione del volo, dando priorità al volo e alla corretta attuazione del piano proposto.
Per proteggere la salute dei passeggeri e dei lavoratori sia a Wuhan che in Vietnam, Vietnam Airlines ha cooperato con le autorità competenti per equipaggiare l’equipaggio di condotta e i membri del personale di terra con dispositivi di protezione medica; esperti coordinati; e ha messo a bordo attrezzature mediche specializzate. La compagnia aerea ha inoltre collaborato con le autorità di Wuhan per eseguire controlli sanitari per tutti i passeggeri e membri dell’equipaggio di condotta prima di consentire loro di salire a bordo dell’aeromobile. Per limitare il rischio di infezione tramite articoli riutilizzabili, Vietnam Airlines non ha fornito pasti a bordo, riviste, coperte o servizi di intrattenimento a bordo su questo volo.
Questa non è la prima volta che Vietnam Airlines organizza missioni di salvataggio per passeggeri in aree politicamente, economicamente o socialmente instabili. In precedenza, la compagnia aerea aveva preso parte a una serie di importanti campagne del governo come l’istituzione di un ponte aereo per l’evacuazione dei lavoratori bloccati in Libia nel 2011 e 2014; Cittadini vietnamiti torneranno a casa durante il terremoto e lo tsunami in Giappone nel 2011; operazione di evacuazione dei passeggeri dall’Europa a causa di un’eruzione vulcanica nel 2010; salvataggio di passeggeri in Thailandia nel mezzo della crisi politica del 2008; ritorno di cittadini vietnamiti dalla Malesia e dal Medio Oriente nel 2005 e nel 2007 …
Queste operazioni di salvataggio di passeggeri esemplificano la missione del vettore di bandiera e la responsabilità nazionale. Questa è anche una parte della campagna “Voli della nazione” di Vietnam Airlines in cui la compagnia aerea sostiene e completa le attività governative chiave a beneficio della nazione, dei suoi cittadini e della sua immagine.