Compagnie Aeree

Volotea inaugura la rotta Bari-Marsiglia

Print Friendly, PDF & Email

Volotea, la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa, ha inaugurato il nuovo collegamento da Bari alla volta di Marsiglia: infatti, è possibile decollare dallo scalo barese verso il sud della Francia due volte alla settimana, ogni lunedì e giovedì.

Inoltre, dopo il ripristino del collegamento da Bari verso Santorini ad aprile, il vettore ha riattivato nelle scorse settimane i collegamenti estivi dagli aeroporti pugliesi verso numerose destinazioni: da Bari si torna a volare verso Olbia, Atene, Corfù, Skiathos, Palma di Maiorca, Creta, Kos, Ibiza, Dubrovnik, Zante, Rodi, Mykonos e Preveza – Lefkada. Da Brindisi, invece, si torna a volare verso Venezia e Genova.

“Siamo molto felici di dare il via alla nuova rotta da Bari verso la splendida Marsiglia, una delle città più dinamiche e vivaci d’Oltralpe – ha commentato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea -. Grazie a questa nuova rotta, puntiamo ad amplificare il traffico di turisti stranieri desiderosi di raggiungere Bari e visitare la Puglia e le sue bellezze, sostenendo e rafforzando così l’economia locale. Grazie al ripristino delle rotte estive verso Sardegna, Grecia, Spagna e Croazia, i passeggeri baresi potranno scegliere tra moltissime destinazioni, una più affascinante dell’altra. Inoltre, da Brindisi ripartono proprio in questi giorni i collegamenti verso Genova e Venezia, due città italiane ricche di storia, arte e paesaggi mozzafiato”.

“Il volo su Marsiglia, novità assoluta per i nostri aeroporti, arricchisce in modo significativo l’offerta di collegamenti sulla Francia, uno dei principali mercati per il turismo pugliese” – dichiara il Presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti -. Riteniamo che il nuovo collegamento costituisca un prezioso supporto allo sviluppo delle relazioni tra due aree economiche dinamiche e sedi di importanti centri portuali. Questo volo, perciò, può rivelarsi un’interessante occasione di crescita dei flussi, sia incoming sia outgoing,  e favorire l’ulteriore crescita della componente internazionale di linea che, in modo sempre più consistente, incide sul traffico aereo in Puglia”.