Aeroporti

Coronavirus: atterrati a Pisa 2 aerei con dispositivi sanitari dal valore di 20 mln €

Print Friendly, PDF & Email

Sono atterrati intorno alle 15.30 di venerdì 3 aprile all’aeroporto Galileo Galilei di Pisa un Boeing 757 e un Boeing 777 provenienti dalla Cina con a bordo 11 milioni di mascherine, 400mila kit per i test, 230 maschere per i respiratori, 1.000 mascherine da isolamento, 100 monitor e 80mila tute sanitarie.

I dispositivi sanitari, acquistati in gran parte dalla Regione Toscana e dalla Fondazione Ente Cassa di Risparmio per un valore complessivo di oltre 20 milioni di euro, saranno in massima parte destinati a Estar (Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale) che li distribuirà nelle strutture ospedaliere della Regione per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Toscana Aeroporti ha offerto un supporto alla regia dell’operazione occupandosi direttamente sia della logistica sia del reperimento in Cina dei dispositivi sanitari grazie ad avviati e preesistenti contatti personali del Presidente Marco Carrai accelerando così, in maniera significativa, l’arrivo dei materiali in Italia con l’obiettivo di rispondere nel minor tempo possibile all’emergenza in corso. 

Il materiale trasportato dall’aeroporto di Pisa a Firenze per l’espletamento delle pratiche doganali e reso immediatamente disponibile a Estar per provvedere alla distribuzione nelle strutture del territorio.

I dispositivi arrivati si aggiungono ai 42 ventilatori arrivati domenica 29 marzo a Firenze acquistati da Fondazione CR Firenze, Toscana Aeroporti e dall’associazione Amici del Pronto Soccorso con Amici di Firenze.