Aeroporti

Scanner 3D in aeroporto. Sarà il futuro?

Print Friendly, PDF & Email

Mai più code agli imbarchi, in aeroporto. Questo è l’obiettivo del moderno scanner 3D che, al posto dei raggi X che forniscono soltanto un’immagine approssimativa del contenuto delle borse, usa la tecnologia della computer tomography, che è capace di mostrare i dettagli di ogni singolo oggetto.

Si tratta di una apparecchiatura rivoluzionaria che, quando si diffonderà, innanzitutto eviterà le code dovute al fatto di dover estrarre dal bagaglio accessori elettronici e liquidi, snellendo le procedure (tutto sarà più velocizzato). Ma consentirà anche di risparmiare tonnellate di plastica di sacchetti usati per riporre all’interno i liquidi.

L’aeroporto inglese di Heathrow, che è tra gli scali aeroportuali più moderni del mondo, ha scelto di investire 50 milioni di sterline per dotare i suoi terminal di questi speciali scanner 3D che sono già in uso negli scali O’Hare di Chicago e Hartsfield-Jackson di Atlanta.